venerdì 10 aprile 2015

VALENTINA VETTURI

Reggio Calabria, 1979.
La pratica artistica di Valentina Vetturi intreccia memoria, scrittura e performance. Le sue
opere si compongono attraverso lunghi processi e coinvolgono frammenti di realtà
apparentemente molto diversi. Al continuo confine tra presenza e assenza i personaggi e
le voci che popolano le sue performance e installazioni sono interpreti numerosi e invisibili
del mondo che ci circonda.
Ha partecipato a residenze in Italia e all’estero e esposto le sue opere in istituzioni
pubbliche e private tra cui: MAXXI (Roma), Kunsthalle Goeppingen (DE), Tranzit.ro
(Bucharest), Istituto Svizzero (Roma), Fondazione Sandretto (Torino), MACRO (Roma),
Aditorium (Roma), Spazio Salenbauch (Venezia), Viafarini (Milano), FAAP (San Paolo).
Ha collaborato con la Galleria Marilena Bonomo Bari.

Nessun commento:

Posta un commento