venerdì 1 aprile 2016

GIANNI CARAVAGGIO

Rocca San Giovanni, 1968. Vive e lavora a Milano e Sindelfingen (Germania). Insegna scultura
presso l'Accademia di Belle Arti di Brera, Milano. Il lavoro di Gianni Caravaggio tratta il linguaggio
scultoreo come un ricercare filosofico, un'estensione del pensiero. Il marmo o i metalli come
bronzo, alluminio o zinco sono i materiali privilegiati dall'artista e diventano nell'opera sculture
rarefatte tese a riflettere i sistemi del sapere. Come il filosofare procede per ragionamenti aperti e
possibili confutazioni, così le opere di Caravaggio pongono interrogativi, catturano le
corrispondenze forma-materia, fino a suggerire la genesi dell'opera stessa come un atto
demiurgico di riminiscenza platonica.
Ha esposto con mostre personali e collettive in diversi musei e gallerie, tra questi ne ricordiamo
alcuni dei più recenti: Andriesse-Eyck Gallery, (Amsterdam) nel 2016; Fondazione Alberto Burri
(Città di Castello), Gallery Bernard Bouche (Parigi), Museo della Permanente (Milano) nel 2015;
Castello di Rivoli (Rivoli), Galerie Heike Kurtze (Vienna), Galerie Rolando Anselmi (Berlino),
Musée d’Art Moderne et Contemporain (Saint Etienne) nel 2014; galleria Kaufmann-Repetto
(Milano), Base (Firenze), Galleria unosunove (Roma) nel 2013; Palazzo Reale (Milano),
Bonnefantenmuseum, Bonnefanten Hedge House, (Maastricht) nel 2012. Premi e riconoscimenti:
ACACIA Prize 2013; Premio Internazionale Giovane Scultura, Fondazione Francesco Messina
2011; One Man Show Prize, Art Brussels 2006; Castello di Rivoli Prize, Rivoli e Premio Alinovi,
Bologna 2005; Dieselwall Prize 2004; Special Fund Prize PS1, New York, Italian Studio Program
2002.

Nessun commento:

Posta un commento